‘Non sono il figlioccio di Allegri.  Short muse?  Mica son Tutti Guardiola.  Col Milan finite male, ho sfiorato la depressione.  Quella lite…’

‘Non sono il figlioccio di Allegri. Short muse? Mica son Tutti Guardiola. Col Milan finite male, ho sfiorato la depressione. Quella lite…’

In a long interview, he grants the Cronache di Spogliatoio il terzino della JuventusMattia De Sciglio ha raccontact your experience dall’addio al Milan all’approdo in bianconero, soffermandosi anche sul rapporto coi tifosi.

LA ROTTURA WITH MONTELLA AL MILAN – “From Sciglio, comes from Sciglio”, I sit gridare. Fortissimo. Non capisco: sono stato dato in pasto ai leoni. «Perché cazzo mi sta cambiando?», non risco a chiedermi altro. Al 70′, mister Montella decides to change. commitment, but in that precise moment there is traboccato dal vase and ed is diventata benzina sul fuoco.

ACCERCHIATO DAI TIFOSI – “Raggiungo i miei genitori nel garage dello stadio, dove mi stanno aspettando per makere a casa. Salgo in macchina and imbocchiamo il tunnel d’uscita. Un tifoso , with in mano una tantrum and chissà quante altre bevute prima, if it avvicina and grida: “Qui inside c’è De Sciglio!” proves to calm, to fargli capire che non si può mortificar una persona.Niente, iniziano to spintonare. Sono sceso e ho fatto l’errore di rebele. Non son riscito a tenermi in tutte le negative emotions che vivevo. Ho sbagliato, ma avevo vista i miei genitori tirati in mezzo a esta storia. Terrible”.

DEPRESSION – “Al Milan I see momenti bellissimi, uno diatro l’altro, che mi avevano riempito il cuore. Nessuno ti prepares al baratro. Tornavo, and then due to partite mi fermavo again. Sleep initiates criticalhe della stampa and dei tifosi.Mi hanno ferito, facevano male.Si it was created un’immagine distort, and also when facevo delle partite positive, jumped fuori un pretesto per attaccarmi. Living in a vortex of negative thoughts, dove mi sentivo in difetto anche nell’andare the scene with la mia fidanzata a metà settimana, oppure portare fuori mia madre. Mi lame la felicita. I made a smile. Sono un ragazzo solare, che cerca compagnia and scherza always. Mi ero transformato nella mia nemesi. Mi ha detto che ho sfiorato la depressione, uno stato in cui nessuno si accorge di entere. If you are reading with your forehead crossed, you will have to permesso di capire chi sono verily, and the sound will reach a certain livelli è perché me lo merit.

STAIRS – “La notte di Milan-Empoli si avvicina. Mi ero ripreso e anche l’Europeo was andato alla grande. Mattia was tornado, ancor prima di De Sciglio. scelta sofferta, ma erano successe troppe sese and necessitavo di change environment. Rimango colpito, perché io non avevo anchor sentito nessuno. To aggravate the situation, gli infortuni di Montolivo and Abate fecero cadere la capitano fascia south my arm. Le mancanze di rispetto was all’ordine del giorno”. NO SLEEP IL FIGLIOCCIO DI ALLEGRI – “Il Milan was il mio caricabatterie, it was always connessi and I was 100% in ogni momento. C’era Boa, c’era Ibra, and soprattutto c’era il mister. Ecco, prima di parlarvi di Allegri, voglio dirvi una cosa: non sono il suo figlioccio. Il nostro is one of the most iconic dei rapporti allenatore-giocatore of recent years, ma lui non mi ha mai favorite. Right, ciò che è vero, è che tra noi è nato un legume speciale. He wants so much from the mother, and I’m sleepless on the che massacra di più. A lui piace dare nomignoli a tutti i calciatori, and when he vuole colpirmi nell’orgoglio he mi chiama «Mangia e slept». He says che sostanzially io mi alleno, mangio and dormo. Stop».

MUSE SHORT – “Il suo pragmatismo viene seen as un difetto. In both itself, neglect the bel calcio, guardiola and il here. Secondly, Pep is a thing to see, unique in it sue idee and in the frame system mode, di invensi i ruoli per certi elementi. La gente si é messa in testa che tutte le grandi devono giocare bene. Non voglio arreste le difese di Allegri, è il mio pensiero, but it is a contradiction. In Italy, you have aguardare il risultato, poi però si parla del bel gioco. And so come back, le due cose non vanno di pari passo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.